unasperanzaperfrancescopio

Vai ai contenuti

Menu principale:

   


LA NOSTRA STORIA

--------------------------------------------


AIUTIAMO FRANCESCO PIO

REALIZZARE IL SUO  SOGNO


 

Francesco Pio Insogna di Taranto è un bambino nato prematuramente il 21/07/2005
La sua nascita prematura gli ha causato delle brutte conseguenze, tra cui lo STRESS RESPIRATORIO con una diagnosi finale di "TETRAPARESI SPASTICA" che ha riversato sul suo corpicino danni motori colpendo principalmente gli arti inferiori.
Le conseguenze e la gravità della sua malattia, hanno anche danneggiato il nervo ottico diagnosticato come "NERVO OTTICO PALIDO".
I suoi genitori Insogna Gaetano e mamma Barbara si sono costituiti come presidenti di un comitato dal nome (Una Speranza per Francesco Pio)
Fin dall'ora combattono ed affrontano notevoli disagi sia economici che psicologici in quanto col piccolo Francesco Pio hanno sperato nella guarigione portandolo in vari ospedali d'Italia nonché oltre confine tra cui Genova, Monza, Milano, Roma, Siena, Napoli, Bari, mentre per l'estero Parigi e Svizzera, tra cui varie visite specialistiche in studi privati.
Francesco Pio attualmente frequenta il centro terapeutico "LA NOSTRA FAMIGLIA" di Ostuni a giorni alterni (circa 120 km), ed i suoi genitori ora, oltre a sopportare ulteriori spese giornaliere, sono costretti ad assentarsi dal lavoro.
Francesco Pio nella sua tenera età ha già subito ben 2 interventi,il primo nella clinica privata Maderdei di Roma"Casa di cura Privata"di cui fu eseguito il primo intervento chirurgico agli arti inferiori a spese dei propri genitori dimostrabili senza avere nessun contributo da nessun ente pubblico, ed il secondo nell'ospedale Pubblico BUZZI di Milano
Il secondo intervento è stato eseguito arti inferiori,dal Dott. Motta "Specializzato in Neochirurgia Infantile" con un buon esito.
Tutt'ora Francesco Pio usufruisce di un coccodrail "ausilio ortopedico personalizzato" Lo si può visionare nel video ..
Si prevede il terzo intervento qui in Italia precisamente al Buzzi di Milano con il medesimo dottore..
CHIEDO
A tutte gli enti competenti, ASL, Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Taranto un aiuto a far si che possa affrontare queste terapie, ed ulteriori interventi per salvare il mio piccolo Francesco Pio
E realizzare il suo sogno!!!
Attualmente siamo in contatto con medici di "CUBA", precisamente nel centro specializzato CIREN (Centro internazionale riabilitazione neurologica) nella città di HAVANA, per la realizzazione di questa ulteriore speranza, ossia vedere il nostro bambino reggersi sulle proprie gambe senza nessun supporto, e sperare di vederlo autonomo nelle sue esigenze
Chiediamo aiuto alle istituzioni sopra elencate a far si che si rispetti il diritto degli ammalati ed il sogno di un bambino di 4 anni, che chiede aiuto ad ognuno di noi, per poter avere l'autorizzazione per l'intervento all'estero sovvenzionato dagli enti pubblici..

CHIEDIAMO AIUTO AD UN'ANGELO PER POTER VEDERE REALIZZARE IL SOGNO DI FRANCESCO PIO INSOGNA CON I SUOI FRATELLINI.


Finalmente siamo riusciti a completare le pratiche di richiesta per essere sovvenzionati PER UNA PICCOLA PARTE dagli enti pubblici A.S.L di Taranto/Regione Puglia per il trattamento terapeutico intensivo all’estero..

In data 09/04/2010 abbiamo presentato al protocollo dell’A.S.L di Taranto le pratiche necessarie per i sovvenzionamenti previsti dalla legge.

Attendiamo che la pratica venga esaminata, e approvata dagli organi competenti,come in passato già dalla stessa Regione Puglia per altri casi quasi simili

In data 5/07/2010 ci è stato annunciato che l'asl di Taranto/Regione Puglia che ci aiuteranno in parte per alcune sovvenzioni economiche, o meglio a pagarci alcune spese iniziali,senza aver personalmente nessun importo in denaro.
Nella speranza di averli più presenti in questi aiuti economici e psicologici ringraziamo coloro che ci stanno aiutando...

L'università di bari per gli studi scentifici dopo aver visionato la relazione in commissione approva ed indica il CIREN l'unico centro al mondo in cui potrebbe dare i miglioramenti previsti per la sua patologia!!
Quindi l'A.S.L di Taranto dopo aver ricevuto il consenso favorevole dovrà PARTECIPARE a sovvenzionare una minima parte delle spese affrontate dai genitori

In data 02-11-2010 abbiamo saputo che l'ASL ci fornirà di una "minima" parte del sovvenzionamento per affrontare la cura del piccolo FrancescoPio all'astero

Comunichiamo che in data 14 Gennaio 2011 la famiglia Insognia partirà per Cuba Lavana AL CENTRO CIREN..
Ringraziando tutti coloro che ci sono accanto e nella speranza che il piccolo guarisca da questa problematica


GRAZIE DAL PAPA' INSOGNA GAETANO, LA MAMMA BARBARA ED I SUO FRATELLI BENITO E FILOMENA


Per sapere maggiori informazioni del CIREN può contattare il dott. YUAN ROCA SIERRA Rappresentante per l'Italia ed Europa presso la sua sede legale a Milano..
Il prof. Polizzi Rosario Antonio professore nella facoltà di medicina di Bari ha avuto diretta esperienza con il CIREN DI CUBA avendo dei buoni se non ottimi risultati con il trattamento riabilitativo della stessa patologia di cui soffre mio figlio Francesco Pio.
Il Prof. Polizzi Rosario Antonio è a disposizione di chiunque voglia approfondire il problema, contattandolo presso l'universita' di Bari
------------------------------------------
IL NOSTRO RITORNO...
l'arrivo a casa tanto atteso da tutti gli amici e famigliari....

Un'annuncio mandato dal papà del piccolo francesco (gaetano Insogna) chiedo
a tutti gli enti preposti asl, regione puglia di poter continuare il sogno
del piccolo fracesco pio, qui in italia,continuando la terapia intensiva effettuata
li a cuba di 7 ore giornaliere.
Avendo dimostrato che il piccolo con le sue forze a superato la settimana di valutazione che giudica
le sue capacità di sforzo..
quindi si chiede qui in italia di continuare tale terapia,che consiste in cuba (7 ore giornaliere, totali settimanali 42 ore)
qui in italia solo ed esclusivamente con tanti sacrifici sono 90 minuti 3 volte a settimana..

SI CHIEDE IL PAPà DEL PICCOLO FRANCESCO "C'è QUALCUNO CHE PUO LEGGERE QUESTO ED AIUTARCI AD AVERE UN'ASSISTENZA MIGLIORE
NON DICO UGUALE A QUELLO CHE SI è REALIZZATO A CUBA PER POTER MIGLIORARE IL MIO PICCOLO ANGELO?"

AGGIUNGO:io ritornerò a cuba con le persone che mi sostengono di cui do un grosso abbraccio,ad un PRIMARIO
DELL'UNIVERSITà DI BARI CHE MI HA DATO IL PARERE FAVOREVOLE PER POTER REALIZZARE IL MIO SOGNO SENZA POTER INDICARE IL NOME PER LA PRIVACY.
è IL PROF. POLIZZI ROSARIO ANTONIO ANCHE EGLI DELL'UNIVERSITà DI BARI MEDICO LEGALE DELLE FORZE ARMATE,POLIZIA DI STATO ECC ECC..

che mi continueranno spero ad appoggiare per poter ritornare a cuba e realizzare il grosso sogno della famiglia insogna dopo aver dimostrato con prove
e altro materiale in mio possesso prima e dopo la terapia i miglioramenti avuti..
sono a piena disposizione di qualsiasi professore che vorrebbe avere tuttto il materiale che qui non posso pubblicare...


Le testate giornalistiche che ci appoggiano



Il 24 dicembre 2013 onore ricevuto dal Papa Francesco alla famiglia Insogna per il piccolo Francesco,scrivendogli gli auguri per il natale e una pergamena papale
in più un rosario  sigilli e custodie papali, in piu scheggia della tomba del papa Giovanni Paolo. Grande onore, e il regalo piu bello che la famiglia insognia che la famniglia insogna potesse avere




CONTATTO TELEFONICO

393/9412180

Contattaci via email

aiutiamofrancescopio@libero.it


 
Torna ai contenuti | Torna al menu